Monthly Archives: May 2014

SEO TODAY

Essere indicizzati correttamente ai motori di ricerca è senza dubbio molto efficace dal punto di vista degli accessi e delle conversioni. Ma perchè sia cosi, occorre fare un grande lavoro, di strategia, di copy, di link building, insomma di SEO.

Fare seo non significa esclusivamente scrivere 2 articoli in un sito e linkarli con delle press release o degli article marketing ad hoc, senza parlare dei post sui blog.

Le consulenze SEO partono da prima dalla strategia. Fare  una strategia seo, significa ottimizzare la navigazione, la distribuzione dei contenuti, creare contenuti ed articoli coinvolgenti, attrattivi per l’utente, con un pizzico di astuzia a livello di keywords, ma questo ultimo lavoro deve essere trasparente per l’utente che legge, la qualità dei contenuti al centro. Content is the King.

Il seo on site è veramente importante, senza un sito dalla user expericence appagante, senza una reattività dei server consona al prestigio del brand, non è possibile salire nelle serp.

Salire nelle serp vuol dire acquisire popolarità, da qui il link building non può fare a meno della link popularity, cioe ricevere collegamenti ritenuti da google buoni e trust.

I link naturali cioè quelli non acquistati sono i link della migliore qualità, anche se è sempre essenziale, controllare chi ci linka e che trust ha il sito di provenienza.

Fare Seo significa quindi pensare alla strategia, mettere in atto la strategia, seguire tutte le fasi, dalla creazioni dei contenuti, alla link reputation.

Senza link building un sito non può decollare, ma se fatta male può essere controproducente e farvi incappare in penalizzazioni, leggere o pesanti a seconda delle operazioni fatte. E’ vero che google mette a disposizione gli strumenti tramite web master tools per rendere un link dofollow nofollow, ma è anche vero che se i link sono molti individuare quelli fake, è davvero complesso.

Conviene quindi partire bene, e cercare link trust se proprio si deve fare un operazione di link building. Deve essere in poche parole più natura possibile, deve apparire cosi e deve anche esserlo. Ci sono molti utenti che possono scrivere un articolo o citare un sito per i pregi. Uno degli strumenti migliori quindi è scrivere contenuti interessanti e di qualità, salendo cosi nelle serp.

CI sono molti modi di approcciare il SEo, che è sempre più richiesto, molto spesso da abbinare alle adwords. Pensate che le grandi aziende, pur essendo prime per le keywords più competitive investono anche in adwords, per incrementare la possibilità di click nell’area visibile dello schermo, e scalzare la concorrenza.

Sui motori di ricerca è veramente una lotta quotidiana, gli algoritmi cambiano, cambia il modo di linkare e farsi linkare, cambiano le metriche, e le percentuali è tutto in movimento costante. L’unica arma è la sperimentazione, sperimentare consente di trovare alternative creative, e di modificare l’andamento di un sito nelle serp.

Fare SEO oggi, è complesso, e solo pochi professionisti hanno l’abilità di aver creato metodologie capaci di evolversi naturalmente o di limitare i danni di cambiamenti radicali.

Molti algoritmi di google promettono dei cambiamenti nelle serp del 7%, una grossa cifra, considerando, che gli scossoni, si vedono maggiormente nelle prima pagine.

Quindi attenzione, linkare e farsi linkare è bello, ma il link building è un gioco pericolo, e dovreste sempre tenere traccia dei link ottenuti, in modo da poterli rendere nofollow.

Advertisements